Home News Come sarà il 6G? OPPO spiega la sua visione nel primo White Paper
oppo white paper 6g

Come sarà il 6G? OPPO spiega la sua visione nel primo White Paper

di Michele Ingelido

Mentre il 5G è ancora in una fase iniziale di diffusione in tutto il mondo, i maggiori colossi della tecnologia guardano al futuro e si preparano già al 6G. Ma se sono ancora poche le persone per le quali il 5G ha una reale utilità, a cosa servirà esattamente il 6G? OPPO ha pubblicato il suo primo White Paper sulle reti di sesta generazione per iniziare a far comprendere a tutti le potenzialità dell’evoluzione della rete.

A cosa servirà il 6G

oppo 6g auto

OPPO spiega che al centro di tutto ci sarà l’intelligenza artificiale e che le nuove reti rivoluzioneranno il modo in cui l’AI impara, interagisce e viene utilizzata. L’AI permetterà alle nuove reti di ottimizzarsi ed amministrarsi da sole. Con il suo libro bianco OPPO è una delle prime aziende a mostrare una visione di come saranno le infrastrutture di rete del futuro e cosa si riuscirà a fare grazie ad esse.

OPPO è convinta che il 6G reinventerà il modo in cui le persone interagiscono con l’intelligenza artificaile facendola diventare una tecnologia al servizio del popolo e utilizzabile da tutti. I dispositivi smart giocheranno un ruolo fondamentale in tutto ciò e i nuovi algoritmi creeranno nuove esperienze immersive e continueranno a collezionare dati per migliorarsi.

Importanti scenari evolutivi sono previsti nell’ambito della guida autonoma, dove il 6G permetterà di utilizzare il più adeguato algoritmo AI e una comunicazione ottimale in base alla posizione del veicolo, all’ambiente circostante, all’ora del giorno e al meteo. Le nostre auto saranno in grado di scaricare algoritmi che consentiranno un viaggio più comodo e sicuro per i passeggeri.

La struttura delle reti 6G secondo OPPO

oppo 6g ai cube

Le attuali reti si possono dividere in due dimensioni: piano di controllo e piano utente. Il primo, considerabile come il controllo del traffico in una città, si occupa delle operazioni di rete in ogni scenario, mentre il secondo, considerabile come i veicoli che viaggiano nella stessa, si occupa delle prestazioni della rete che gli utenti percepiscono.

Il 6G secondo OPPO introduce una nuova dimensione: il piano funzionale AI. I tre piani vanno a formare un cubo intelligente: l’AI-Cube. Questa architettura fa evolvere le reti in due livelli in grado di permettere alle reti 6G di ottimizzarsi da sole, amministrarsi da sole e distribuire le risorse in modo intelligente.

I benefici

Le nuove reti risolveranno molti problemi importanti dello sviluppo AI, tra cui quelli relativi alla privacy e i silos di dati. Le risorse AI potranno essere suddivise in più parti e gestite in base a specifiche operazioni e nodi multipli. A differenza di quanto accade attualmente a causa dei limiti di potenza e memoria dei dispositivi smart, con il 6G l’AI potrà assumere ruoli multipli tra cui base station, database, application server e magazzino di modelli AI. Con il 6G, il processo decisionale dell’AI sarà integrato organicamente sia nel dispositivo che nella rete.

La visione di OPPO in un video

Il video esplicativo del White Paper mostra un futuro in cui le persone guideranno auto controllate tramite 6G. Mentre l’auto prosegue il suo viaggio, diversi algoritmi AI possono essere applicati a seconda dell’area in cui ci si trova. L’AI rappresenterà parte delle informazioni vitali contenute nelle città e migliorerà la rete rendendola più dinamica e ottimizzata automaticamente. Il 6G alimenterà nuove applicazioni che forniranno una nuova esperienza AI. OPPO ha già creato un team per la ricerca preliminare sulle reti di sesta generazione per renderle più vicine possibile.

Secondo OPPO la standardizzazione del 6G dovrebbe partire nel 2025, mentre l’implementazione commerciale arriverà solo intorno al 2035. Potete trovare il White Paper in formato PDF sul sito ufficiale.

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti