Home GuideConsigli per acquisti Top 5 migliori smartphone Realme: quale comprare per fascia di prezzo
migliori smartphone realme

Top 5 migliori smartphone Realme: quale comprare per fascia di prezzo

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Qualunque intenditore abbia provato a cercare uno smartphone davvero conveniente negli ultimi tempi si è probabilmente imbattuto negli smartphone Realme e ne è rimasto estasiato leggendone recensioni e specifiche. Per chi non ne avesse sentito parlare abbastanza, Realme è un brand lanciato da OPPO e diventato in soli 2 anni uno dei più importanti produttori di smartphone al mondo, fino a competere con i maggiori colossi come Xiaomi e Samsung.

Gli smartphone Realme sono dispositivi irresistibili perchè hanno caratteristiche tecniche eccellenti per il prezzo a cui vengono offerti. E spesso hanno anche delle chicche uniche rispetto agli altri Android, tra cui un comparto hardware spettacolare, incredibili tecnologie di ricarica rapida, NFC a poco prezzo e display fluidi dall’alta qualità dell’immagine.

Se vi stavate chiedendo qual è il miglior Realme da scegliere, siete nel posto giusto. In questa guida all’acquisto aggiornata ad ogni uscita di nuovi modelli scoprirete i migliori smartphone Realme in Italia per fascia di prezzo e i più validi consigli per capire quale smartphone scegliere della gamma.

Migliori smartphone Realme: la top 5

  1. Realme C21
  2. Realme Narzo 30 5G
  3. Realme 9 Pro+
  4. Realme GT
  5. Realme GT 2 Pro

Entry-level (sotto i 150€): Realme C21

realme c21
  • Perchè comprarlo: è molto prestante per il suo prezzo e ha un’ottima autonomia.

La scelta più conveniente per chi davvero non può spendere troppo è Realme C21: la proposta di fascia bassa della casa produttrice il cui prezzo grazie alle offerte è arrivato addirittura a scendere al di sotto dei 100 euro. Ad una cifra irrisoria potete avere un comparto hardware davvero interessante, con un processore MediaTek Helio G35 supportato da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

Si tratta praticamente di componenti non lontanissimi dalla fascia media, ad un prezzo che è però da ultra low cost. Ed è un dispositivo che va bene anche oltre gli utilizzi di base, gaming incluso. Questo smartphone Realme si distingue dalla massa anche per la sua autonomia stellare: con una batteria da 5000 mAh (con tanto di ricarica inversa) e un display HD+ da 6,5 pollici, riesce a durare oltre una giornata anche se messo sotto carico.

Non si difende affatto male la tripla fotocamera da 13 + 2 + 2 Megapixel grazie ad un sensore principale che permette di ottenere sempre scatti sufficienti. Realme C21 è il primo smartphone a ricevere la certificazione High Reliability di TÜV Rheinland, la quale attesta una grande qualità costruttiva grazie al superamento di tutta una serie di test di resistenza.

Fascia medio-bassa (sotto i 200€): Realme Narzo 30 5G

realme narzo 30 5g
  • Perchè comprarlo: ottima autonomia, 5G e prezzo bomba.

Il Narzo 30 5G merita un posto in questa classifica perchè è uno degli smartphone più economici in assoluto con il supporto alle reti 5G: si trova facilmente a meno di 200 euro eppure ha una scheda tecnica praticamente completa. Questo medio gamma ha un design accattivante molto adatto ai giovani e un ottimo display IPS da 6,5 pollici dotato di risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90 Hz.

Non un’opera d’arte in termini di qualità dell’immagine, ma perfetto praticamente per tutti e con un buon contrasto. Il processore è un Dimensity 700 abbinato ad almeno 4 GB di RAM e 64 GB di memoria espandibile: un hardware che può reggere qualsiasi utilizzo andando oltre la decenza, per un medio gamma sempre all’altezza delle aspettative.

La tripla fotocamera posteriore da 48 + 2 + 2 Megapixel riesce a restituire scatti più che discreti in ogni scenario, e lo stesso di scorso vale per il sensore frontale da 16 Megapixel. Il device ha un lettore di impronte reattivo montato lateralmente e una generosa batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 18W in grado di garantire una giornata di uso intenso con ancora della carica residua.

Fascia media (sotto i 300€): Realme 9 Pro+

realme 9 pro+
  • Perchè comprarlo: ha un buon display AMOLED con sensore di battito cardiaco, un’eccellente fotocamera e un design originale.

Realme 9 Pro+ è stato definito smartphone camaleontico per la sua capacità, sotto la luce del sole e nella sola colorazione Sunrise Blue, di cambiare il colore della sua scocca in pochi secondi. Oltre ad essere un medio gamma perfetto, Realme 9 Pro+ è anche un vero camera phone ad alti livelli, grazie ad un sensore principale da 50 Megapixel Sony IMX766 con OIS che di solito troviamo solo sugli smartphone top di gamma.

E’ un sensore eccellente in grado di catturare foto dettagliatissime e dai colori naturali non solo con molta luce, ma anche con scarsa illuminazione. Altro vantaggio di questo device è l’ottimo schermo AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90 Hz: oltre a mostrare colori realistici il lettore di impronte digitali in-display di questo device funge anche da sensore di battito cardiaco.

Il processore Dimensity 920 5G abbinato a una memoria UFS 2.2 garantisce prestazioni sempre degne di nota pur non trattandosi di un top di gamma. Infine abbiamo una batteria da 4500 mAh dall’autonomia sempre soddisfacente e con ricarica rapida a 60W.

Fascia medio-alta (sotto i 400€): Realme GT

realme gt dawn yellow
  • Perchè comprarlo: ha performance stellari e un prezzo da best-buy.

Il top di gamma Realme per eccellenza del 2021 è ancora un flagship killer ed è decisamente il top di gamma con il miglior rapporto qualità prezzo dell’anno. Il suo prezzo parte al di sotto dei 500 euro, eppure questo device ha uno dei comparti hardware più potenti in assoluto.

Sotto il suo telaio c’è infatti il potentissimo processore Snapdragon 888 abbinato a una RAM fino a 12 GB e a una memoria interna fino a 256 GB di tipo UFS 3.1. Il processore di punta Qualcomm unito alla grande ottimizzazione software della Realme UI regala performance pazzesche e all’altezza di ogni scenario, incluso il gaming più avanzato.

Realme GT ha anche un superbo display AMOLED da 6,43″ con refresh rate a 120 Hz e risoluzione Full HD+ dalla grande fluidità e dalla buona riproduzione dei colori. Sul mercato arriva in diverse varianti di colore che prevedono una scocca in vetro oppure in pelle vegana. Realme GT ha dei corposi speaker stereo e una validissima batteria da 4500 mAh che supera la giornata di uso intenso e si ricarica molto velocemente grazie alla ricarica rapida a 65W.

Unico dettaglio sotto tono, grazie al quale garantisce un prezzo molto basso per un device della sua fascia, è la tripla fotocamera da 64 + 8 + 2 Megapixel: non è affatto malvagia, ma è un comparto fotografico da medio gamma. Insomma, un vero e proprio smartphone per power user e gamer incalliti, solo per veri intenditori. Segnaliamo che in alternativa, se accettate di avere leggermente meno potenza (Snapdragon 870) ma in compenso desideravate una batteria più capiente, potete optare per il GT Neo2.

Top di gamma (oltre i 400€): Realme GT 2 Pro

realme gt 2 pro
  • Perchè comprarlo: ha un display eccezionale, prestazioni pazzesche, ottime fotocamere e batteria capiente.

Il GT 2 Pro è il primo top di gamma premium di Realme, eppure è stato immesso sul mercato con un prezzo ancora considerevolmente inferiore rispetto agli smartphone più costosi sul mercato. Questo smartphone Realme ha però un display da paura: un pannello con le stesse specifiche di quelli di OPPO Find X5 Pro e OnePlus 10 Pro.

Trattasi di un display AMOLED con diagonale di 6,7 pollici, un miliardo di colori, risoluzione Quad HD+, refresh rate adattivo fino a 120 Hz grazie alla tecnologia LTPO e certificazione HDR10+. I colori sono davvero molto fedeli alla realtà, il contrasto è ottimo e la luminosità è altissima. Grazie al processore Snapdragon 8 Gen 1, a una RAM LPDDR5 fino a 12 GB e ad uno spazio di archiviazione UFS 3.1 fino a 256 GB, questo è uno degli smartphone più veloci al mondo nella generazione 2022, non ha praticamente nessun limite prestazionale.

A ciò si aggiunge un egregio comparto foto con tripla fotocamera da 50 + 50 + 3 MP inclusiva di OIS, grandangolo e microscopio con ingrandimento 40x. A chiudere il quadro una batteria da ben 5000 mAh per un’autonomia di una giornata anche ad uso intenso, con ricarica rapida a 65W.

Quale smartphone Realme scegliere

realme smartphone

Gli smartphone Realme vanno dalla fascia più economica (quella sotto i 150 euro) alla fascia alta. Finora non si è mai arrivati al top di gamma super costoso come gli ultimi iPhone o gli smartphone Android al di sopra dei 1.000 euro, perchè Realme è un brand focalizzato sul rapporto qualità prezzo.

Il miglior smartphone Realme top di gamma è in realtà un flagship killer, ossia un modello che offre specifiche di fascia alta ed un hardware da vero top di gamma, ma sempre con una certa attenzione al prezzo grazie ad alcuni compromessi strategici. Ci sono 3 principali serie di smartphone Realme in Italia che possono permettervi di distinguere facilmente i dispositivi in base alla nomenclatura.

  • Serie C: contiene gli entry-level, ossia i modelli più economici. E’ una serie destinata alla fascia bassa del mercato.
  • Serie #: il cancelletto sta per un numero (es. Realme 7). Questa line-up, nota come Number Series include i modelli di fascia media su varie fasce di prezzo.
  • Serie Narzo: pensata per un pubblico giovane, contiene smartphone di fascia media ed entry-level.
  • Serie X: di questa serie fanno parte i top di gamma, i modelli più costosi proposti dal brand. Ma non solo, perchè questa serie è stata utilizzata anche per lanciare dei dispositivi di fascia media.
  • Serie GT: la serie X ha lasciato nel 2021 il posto alla serie GT, contenente i più potenti top di gamma del brand ma anche modelli di fascia media.

Esistono anche altre serie di smartphone Realme come la serie Q (che va dalla fascia bassa a quella media), ma non sono state commercializzate in Italia.

Che differenza c’è tra OPPO e Realme?

oppo america latina

Realme è un brand che è stato lanciato da OPPO: per un importante periodo a partire dal lancio, ha utilizzato lo stesso software di OPPO proponendosi spesso come alternativa low cost alla casa madre. Successivamente Realme ha deciso di prendere una strada differente e si è resa indipendente.

I due brand hanno partecipazioni dalla stessa conglomerata e spesso condividono delle tecnologie, ma adesso sono indipendenti l’uno dall’altro ed hanno delle proprie divisioni non in comune tra loro. Il software ha subito delle modifiche che stanno gradualmente diversificando gli smartphone Realme dagli OPPO.

Come si comporta Realme con aggiornamenti e software?

realme ui

Finora benissimo. Realme si è dimostrata sempre pronta a rilasciare aggiornamenti in modo costante e soddisfacente per i propri dispositivi. Non mancano le roadmap che informano sempre gli utenti in anticipo sull’arrivo degli aggiornamenti, e non mancano nemmeno le patch di sicurezza sempre puntuali.

Inoltre l’azienda ha promesso 2 anni di aggiornamenti major per i suoi dispositivi, come ogni produttore che si rispetti dovrebbe fare. Lo sviluppo software di Realme parte dall’Asia come accade con tutti i produttori cinesi, per poi arrivare in Europa e in Italia. Realme si è dimostrata efficiente anche a livello di garanzia. Per alcuni modelli ha addirittura iniziato a offrire 3 anni di garanzia invece di 2.

Per maggiori informazioni sul brand e per confrontarti con migliaia di possessori, ti invitiamo ad iscriverti alla nostra community Facebook che è la più grande in Italia dedicata al celebre marchio. Troverai tanti consigli, assistenza gratuita e le esperienze di tantissimi utenti.

📷 Segui _oppobello_: la nostra nuova pagina Instagram!


👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


🛒 Vuoi acquistare i prodotti OPPO ai prezzi migliori? Scoprili nella sezione Shop 🛍️

Potrebbe anche interessarti