Home » Guide » Consigli per acquisti » Top 5 migliori smartphone Realme: quale comprare per fascia di prezzo
smartphone realme GT Neo3

Top 5 migliori smartphone Realme: quale comprare per fascia di prezzo

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Qualunque intenditore abbia provato a cercare uno smartphone davvero conveniente negli ultimi tempi si è probabilmente imbattuto negli smartphone Realme e ne è rimasto estasiato leggendone recensioni e specifiche. Per chi non ne avesse sentito parlare abbastanza, Realme è un brand lanciato da OPPO e diventato in soli 2 anni uno dei più importanti produttori di smartphone al mondo, fino a competere con i maggiori colossi come Xiaomi e Samsung.

Gli smartphone Realme sono dispositivi irresistibili perchè hanno caratteristiche tecniche eccellenti per il prezzo a cui vengono offerti. E spesso hanno anche delle chicche uniche rispetto agli altri Android, tra cui un comparto hardware spettacolare, incredibili tecnologie di ricarica rapida, NFC a poco prezzo e display fluidi dall’alta qualità dell’immagine.

Se vi stavate chiedendo qual è il miglior Realme da scegliere, siete nel posto giusto. In questa guida all’acquisto aggiornata ad ogni uscita di nuovi modelli scoprirete i migliori smartphone Realme in Italia per fascia di prezzo e i più validi consigli per capire quale smartphone scegliere della gamma.

Migliori smartphone Realme: la top 5

  1. Realme C33
  2. Realme Narzo 50
  3. Realme 9 Pro+
  4. Realme GT Neo3
  5. Realme GT 2 Pro

Entry-level (sotto i 150€): Realme C33

realme c33
  • Perchè comprarlo: bellissimo, autonomia eccellente e fotocamera decente.

Realme C33 al suo arrivo in Italia è senza ombra di dubbio l’entry-level più bello che c’è. Ve lo consigliamo per quanto riguarda la fascia più bassa. Nonostante si trovi facilmente attorno ai 150 euro ha un design che lo fa sembrare uno smartphone premium, con bordi piatti stile iPhone e un retro riflettente tempestato di punti luminosi che da un effetto diverso a seconda della rifrazione della luce.

Vanta un display da 6,5 pollici con risoluzione HD+ ed è alimentato da un processore Unisoc T612 ottimo per tutte le attività di base, al quale si abbinano 4 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna. E’ il primo smartphone Realme della serie C ad avere Android 12 preinstallato e riceverà anche l’aggiornamento ad Android 13.

Include una doppia fotocamera da 50 + 2 MP che si difende molto bene per trattarsi di uno smartphone di fascia bassa. Ma il punto di forza più importante è la batteria da ben 5000 mAh: l’autonomia è davvero incredibile e può arrivare a 3 giorni anche con un uso tipico.

Fascia medio-bassa (sotto i 200€): Realme Narzo 50

realme narzo 50
  • Perchè comprarlo: ottima autonomia, buone prestazioni, 120 Hz e prezzo bomba.

Il rapporto qualità prezzo di Realme Narzo 50 è quasi impossibile da eguagliare. Per meno di 200 euro è possibile avere uno smartphone completo, di fascia media, in grado di soddisfare con un po’ tutti gli utilizzi e adatto perfino ai videogiocatori. Questo device offre un display ad 6,6 pollici che non solo ha un’ottima risoluzione Full HD+, ma anche un eccellente refresh rate a 120 Hz per una fluidità visiva enorme.

Vanta un potente processore MediaTek Helio G96 che si comporta bene anche con i videogiochi, affiancato ad una RAM da 4 GB e ad una memoria interna da ben 128 GB di tipo UFS 2.1, quindi molto veloce, nonché espandibile tramite micro SD. Non male anche la tripla fotocamera posteriore da 50 + 2 + 2 MP, in grado di catturare un ottimo dettaglio con buone condizioni di luce.

Anche i selfie vengono bene grazie al sensore frontale da 16 MP. Stupefacente la batteria da 5000 mAh che non solo dura due giorni di uso moderato senza problemi, ma supporta anche la ricarica rapida a 33W grazie alla quale per ricaricarla non ci vorrà moltissimo tempo.

Fascia media (sotto i 300€): Realme 9 Pro+

realme 9 pro+
  • Perchè comprarlo: ha un buon display AMOLED con sensore di battito cardiaco, un’eccellente fotocamera e un design originale.

Realme 9 Pro+ è stato definito smartphone camaleontico per la sua capacità, sotto la luce del sole e nella sola colorazione Sunrise Blue, di cambiare il colore della sua scocca in pochi secondi. Oltre ad essere un medio gamma perfetto, Realme 9 Pro+ è anche un vero camera phone ad alti livelli, grazie ad un sensore principale da 50 Megapixel Sony IMX766 con OIS che di solito troviamo solo sugli smartphone top di gamma.

E’ un sensore eccellente in grado di catturare foto dettagliatissime e dai colori naturali non solo con molta luce, ma anche con scarsa illuminazione. Altro vantaggio di questo device è l’ottimo schermo AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90 Hz: oltre a mostrare colori realistici il lettore di impronte digitali in-display di questo device funge anche da sensore di battito cardiaco.

Il processore Dimensity 920 5G abbinato a una memoria UFS 2.2 garantisce prestazioni sempre degne di nota pur non trattandosi di un top di gamma. Infine abbiamo una batteria da 4500 mAh dall’autonomia sempre soddisfacente e con ricarica rapida a 60W.

Fascia medio-alta (sotto i 400€): Realme GT Neo3

realme gt neo3
  • Perchè comprarlo: ricarica supersonica, altissime prestazioni e ottimo display a un prezzo minimo.

Il Realme GT Neo3 è un dispositivo strabiliante perché è stato uno dei primi al mondo con la ricarica rapida a 150W, in grado di ricaricare la sua batteria da 4500 mAh completamente in poco più di un quarto d’ora. A dir poco pazzesco. Esiste però anche in una variante con ricarica rapida a 80W che è più economica ed ha una batteria più grande e duratura, da 5000 mAh.

Ha un design molto bello e sportivo con scocca in vetro, il quale ospita un eccellente display AMOLED da 6,7 pollici con risoluzione Full HD+, un miliardo di colori e refresh rate a 120 Hz. Uno schermo perfetto per chi vuole un’alta qualità dell’immagine e un’esperienza fluida.

Il comparto hardware è da fascia alta grazie al potente processore MediaTek Dimensity 8100 abbinato a 8 o 12 GB di memoria RAM e 256 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1. Riesce a reggere qualsiasi gioco o app con un’ottima velocità e stabilità perenne. Il device esegue Android 12 ed è stato aggiornato ad Android 13.

Anche il suo comparto fotografico si distingue dalla massa, grazie a una tripla fotocamera da 50 + 8 + 2 MP con sensore di fascia alta Sony IMX766 dotato di OIS. Le foto scattate sono ottime anche in scarse condizioni di luce ed è presente il grandangolo. Il tutto ad un prezzo molto vantaggioso, specialmente con gli street price che spesso e volentieri portano questo high-end sotto i soli 500 euro.

Top di gamma (oltre i 400€): Realme GT 2 Pro

realme gt 2 pro
  • Perchè comprarlo: ha un display eccezionale, prestazioni pazzesche, ottime fotocamere e batteria capiente.

Il GT 2 Pro è il primo top di gamma premium di Realme, eppure è stato immesso sul mercato con un prezzo ancora considerevolmente inferiore rispetto agli smartphone più costosi sul mercato. Questo smartphone Realme ha però un display da paura: un pannello con le stesse specifiche di quelli di OPPO Find X5 Pro e OnePlus 10 Pro.

Trattasi di un display AMOLED con diagonale di 6,7 pollici, un miliardo di colori, risoluzione Quad HD+, refresh rate adattivo fino a 120 Hz grazie alla tecnologia LTPO e certificazione HDR10+. I colori sono davvero molto fedeli alla realtà, il contrasto è ottimo e la luminosità è altissima. Grazie al processore Snapdragon 8 Gen 1, a una RAM LPDDR5 fino a 12 GB e ad uno spazio di archiviazione UFS 3.1 fino a 256 GB, questo è uno degli smartphone più veloci al mondo nella generazione 2022, non ha praticamente nessun limite prestazionale.

A ciò si aggiunge un egregio comparto foto con tripla fotocamera da 50 + 50 + 3 MP inclusiva di OIS, grandangolo e microscopio con ingrandimento 40x. A chiudere il quadro una batteria da ben 5000 mAh per un’autonomia di una giornata anche ad uso intenso, con ricarica rapida a 65W.

Quale smartphone Realme scegliere

realme smartphone

Gli smartphone Realme vanno dalla fascia più economica (quella sotto i 150 euro) alla fascia alta. Finora non si è mai arrivati al top di gamma super costoso come gli ultimi iPhone o gli smartphone Android al di sopra dei 1.000 euro, perchè Realme è un brand focalizzato sul rapporto qualità prezzo. Tuttavia nel tempo le specifiche dei modelli di punta sono diventate sempre più premium.

Il miglior smartphone Realme top di gamma resta però un flagship killer, ossia un modello che offre specifiche di fascia alta ed un hardware da vero top di gamma, ma sempre con una certa attenzione al prezzo grazie ad alcuni compromessi strategici. Ci sono 5 principali serie di smartphone Realme in Italia che possono permettervi di distinguere facilmente i dispositivi in base alla nomenclatura.

  • Serie C: contiene gli entry-level, ossia i modelli più economici. E’ una serie destinata alla fascia bassa del mercato.
  • Serie Number (#): il cancelletto sta per un numero (es. Realme 7). Questa line-up, nota come Number Series include i modelli di fascia media su varie fasce di prezzo.
  • Serie Narzo: pensata per un pubblico giovane, contiene smartphone di fascia media ed entry-level.
  • Serie X: di questa serie fanno parte i top di gamma, i modelli più costosi proposti dal brand. Ma non solo, perchè questa serie è stata utilizzata anche per lanciare dei dispositivi di fascia media.
  • Serie GT: la serie X ha lasciato nel 2021 il posto alla serie GT, contenente i più potenti top di gamma del brand ma anche modelli di fascia media.

Esistono anche altre serie di smartphone Realme come la serie Q (che va dalla fascia bassa a quella media), ma non sono state commercializzate in Italia.

Che differenza c’è tra OPPO e Realme?

oppo america latina

Realme è un brand che è stato lanciato da OPPO: per un importante periodo a partire dal lancio, ha utilizzato lo stesso identico software di OPPO proponendosi spesso come alternativa low cost alla casa madre. Successivamente Realme ha deciso di prendere una strada differente e si è resa indipendente.

I due brand hanno partecipazioni dalla stessa conglomerata e spesso condividono delle tecnologie, ma adesso sono indipendenti l’uno dall’altro ed hanno delle proprie divisioni non in comune tra loro. Il software ha subito delle modifiche, tuttavia Realme UI continua ad essere basata sulla ColorOS di OPPO. I modelli di smartphone però sono del tutto diversi.

Come si comporta Realme con aggiornamenti e software?

realme ui

Finora benissimo. Realme si è dimostrata sempre pronta a rilasciare aggiornamenti in modo costante e soddisfacente per i propri dispositivi. Non mancano le roadmap che informano sempre gli utenti in anticipo sull’arrivo degli aggiornamenti, e non mancano nemmeno le patch di sicurezza sempre puntuali.

Inoltre l’azienda ha promesso fino a 3 anni di aggiornamenti major e 4 anni di patch di sicurezza per i suoi dispositivi, come ogni produttore che si rispetti dovrebbe fare. Lo sviluppo software di Realme parte dall’Asia come accade con tutti i produttori cinesi, per poi arrivare in Europa e contestualmente in Italia. Realme si è dimostrata efficiente anche a livello di garanzia. Per alcuni modelli ha addirittura iniziato a offrire 3 anni di garanzia invece di 2, oltre al servizio esclusivo Realme Care+.

Per maggiori informazioni sul brand e per confrontarti con migliaia di possessori, ti invitiamo ad iscriverti alla nostra community Facebook che è la più grande in Italia dedicata al celebre marchio. Troverai tanti consigli, assistenza gratuita e le esperienze di tantissimi utenti.

📷 Segui _oppobello_: la nostra nuova pagina Instagram!


👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


🛒 Vuoi acquistare i prodotti OPPO ai prezzi migliori? Scoprili nella sezione Shop 🛍️

Potrebbe anche interessarti