Home News La radio FM sparirà da tutti gli smartphone in Italia, nuovi e già venduti
oppo radio fm

La radio FM sparirà da tutti gli smartphone in Italia, nuovi e già venduti

di Michele Ingelido

Preparatevi a dire addio definitivamente alla radio FM sul vostro smartphone: lo imporrà la legge. Sembra assurdo, ma è quanto emerge dal decreto Sblocca Cantieri del Governo. Nel testo della legge si legge a chiare lettere che “tutti gli apparecchi in vendita dotati di radio FM devono essere in grado di ricevere anche i servizi della radio digitale DAB+” . Gli smartphone sono tra questa tipologia di apparecchi e in quanto tali, stando alla legge, dovrebbero integrare un’antenna per ricevere i contenuti DAB+.

Nella realtà non è così, ed è proprio per questa ragione che probabilmente i produttori saranno costretti a rimuovere la radio FM dai propri smartphone. L’obbligo di osservare la legge scatta per i produttori a partire dal 30 Dicembre 2020. A partire da questa data, è probabile che su tutti gli smartphone in commercio verrà inibita la funzionalità.

Ma non solo: affinchè ciò sia possibile, è necessario per i produttori rilasciare un aggiornamento che arriverà inevitabilmente anche sui modelli già venduti. Non sarebbe infatti possibile implementare l’aggiornamento sui modelli non ancora venduti lasciando fuori quelli che sono già stati acquistati e attivati. A quanto pare Samsung ha già iniziato a rilasciare un aggiornamento software che inibisce la radio FM.

In merito a OPPO, Realme ed altri produttori non ci sono ancora informazioni né dichiarazioni. Chi vorrà ascoltare la radio, potrà continuare a farlo utilizzando la propria connessione a internet tramite app o web. La notizia sta scatenando grande malcontento e basti pensare che molti scelgono determinati cellulari proprio per la presenza di un sintonizzatore al loro interno.

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti