Home News Lo “smartphone di cittadinanza” è stato approvato con la Legge di Bilancio
oppo smartphone

Lo “smartphone di cittadinanza” è stato approvato con la Legge di Bilancio

di Michele Ingelido

Nella Legge di Bilancio 2021 che è stata da poco approvata dal Senato in concomitanza con la fiducia al Governo sulla Manovra contiene anche una novità molto interessante per far fronte al divario digitale e aumentare la digitalizzazione in Italia. Ci stiamo riferendo all’iniziativa appartenente al kit digitalizzazione, che è stata definita per convenienza e non ufficialmente come “smartphone di cittadinanza”.

Grazie a questo nuovo piano, i nuclei familiari con reddito ISEE inferiore ai 20.000 con almeno un componente iscritto a un percorso di istruzione scolastico o universitario che sono sprovvisti di un contratto di connessione a internet o di telefonia mobile potranno ricevere uno smartphone in comodato d’uso gratuito oppure un bonus dello stesso valore. Per partecipare sarà necessario essere in possesso dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale. Ricapitolando, ecco i requisiti:

  • ISEE inferiore a 20.000 euro
  • Almeno un componente della famiglia iscritto a un ciclo di istruzione scolastico o universitario
  • Essere sprovvisti di connessione a internet o di un contratto di telefonia mobile
  • Avere un’identità SPID

Per il nuovo bonus smartphone sono stati stanziati 20 milioni di euro e le modalità di accesso verranno stabilite entro 60 giorni a partire dall’approvazione della Legge di Bilancio avvenuta il 31 Dicembre 2020. Resta attivo anche il bonus TV, che consente alle famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro di ottenere un bonus di 50 euro sull’acquisto di un decoder o di una TV in attesa dell’imminente cambio di frequenza del digitale terrestre che funzionerà con lo standard DVB-T2 (non compatibile con le vecchie TV).

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti