Home News Realme e TÜV Rheinland presentano la certificazione di qualità degli smartphone
realme c21

Realme e TÜV Rheinland presentano la certificazione di qualità degli smartphone

di Michele Ingelido

Si è da poco concluso un nuovo evento di lancio che ha visto come protagonista non solo Realme, ma anche TÜV Rheinland, agenzia di certificazione tedesca nota nel mondo degli smartphone soprattutto per le certificazioni che riguardano i display di qualità. Durante l’evento Realme ha permesso agli utenti di fare un giro virtuale nella sua fabbrica smart mostrando le sue linee di assemblaggio, i magazzini smart, le officine automatizzate e tutto ciò che rende possibile la produzione di massa dei suoi dispositivi. E contestualmente le due società hanno anche presentato un nuovo standard di qualità.

La fabbrica intelligente di Realme

Realme punta a rendere la sua fabbrica intelligente totalmente automatizzata in futuro per massimizzare precisione ed efficienza delle varie attività di produzione. Attualmente la fabbrica è automatizzata all’87,5% e tra i processi automatizzati c’è anche la produzione SMT, in cui i componenti vengono assemblati sulla scheda madre PCB. L’automazione permette a Realme di produrre 60 milioni di dispositivi all’anno.

Il brand ha spiegato durante l’evento come realizza i propri prodotti per un target demografico giovane, cercando di adattare non solo il design, ma anche le fasi di testing dei prodotti ad un pubblico giovane. L’azienda ha anche illustrato i pilastri dietro cui si fonda la sua serie C composta da smartphone entry-level, della quale due modelli, C21 e C25, stanno per fare il loro debutto sul mercato internazionale.

I pilastri su cui l’azienda si focalizza per la realizzazione della serie C sono definizione, design, sviluppo, immagazzinaggio, produzione e test di qualità. Ma l’annuncio più importante dell’evento è un altro.

TÜV Rheinland Smartphone High Reliability Certification

Realme e TÜV Rheinland hanno unito le loro forze per creare la Smartphone High Reliability Certification. Si tratta di una certificazione che attesta l’affidabilità degli smartphone, che vale per i primi 3 anni del ciclo di vita dei terminali e viene rilasciata a seguito del superamento di 23 test principali.

Tra questi test 10 riguardano l’uso quotidiano (caduta, rottura, usura…), 7 sono test ambientali in situazioni estreme (temperature estreme, umidità estreme, durata dei pulsanti, fluttuazioni di tensione, pressione dell’aria, elettricità statica…) e 6 sono test di affidabilità di componenti. Le fasi di test in questione, come già menzionato, sono pensate tenendo conto degli scenari di utilizzo dei giovani. Tra questi troviamo i viaggi e gli sport estremi come parkour e skateboard.

realme c21 TÜV Rheinland

I dispositivi che ottengono la Smartphone High Reliability Certification superano drop test con cadute fino a 1,8 metri su più lati e diverse superfici, oltre a temperature estreme che vanno da -40 °C a 75 °C. Il primo smartphone con la nuova certificazione di TÜV Rheinland è Realme C21 annunciato a Marzo, che arriverà presto nei mercati internazionali.

💰 Risparmia sulla tecnologia: iscriviti al nostro canale Telegram di offerte! ✈️


👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


🛒 Vuoi acquistare i prodotti OPPO ai prezzi migliori? Scoprili nella sezione Shop 🛍️

Potrebbe anche interessarti