Home News Smartphone di cittadinanza e Giga gratis entrano nei piani del Governo
oppo reno4 se

Smartphone di cittadinanza e Giga gratis entrano nei piani del Governo

di Michele Ingelido

Dopo il bonus PC e internet potrebbe arrivare anche lo smartphone di cittadinanza. Lo rivela il testo del nuovo articolo 105-bis riguardante il kit di digitalizzazione: una misura della prossima manovra del governo per ridurre il divario digitale. Il nuovo emendamento inserito nella Legge di Bilancio 2021 prevede la fornitura da parte dello Stato di un cellulare e di un modo per navigare in internet gratuitamente ai cittadini meno abbienti.

Purtroppo non sono ancora noti molti dettagli a proposito della nuova iniziativa, ma conosciamo già alcuni dei requisiti che i nuclei familiari dovranno avere per ricevere lo “smartphone di cittadinanza” e magari anche un’offerta con Giga gratis, e sono i seguenti.

  • ISEE sotto i 20.000 euro.
  • Non essere titolari di un contratto di connessione a internet.
  • Non essere titolari di un contratto di telefonia mobile.
  • Essere dotati di SPID.

Le condizioni sarebbero invece le seguenti.

  • Lo smartphone di cittadinanza con connettività a internet viene fornito in comodato d’uso gratuito per un anno.
  • Il telefono ha l’app IO già installata.
  • Il dispositivo dev’essere connesso a internet.
  • Tramite la connessione sarà possibile accedere gratuitamente alla consultazione di due organi di stampa online.
  • Il beneficio è concesso a un solo membro per ogni nucleo familiare.

Vi lasciamo al testo dell’articolo sul kit di digitalizzazione e vi forniremo ulteriori informazioni quando verranno delineati più nel dettaglio i contorni della nuova iniziativa del governo.

1. Al fine di ridurre il fenomeno del divario digitale, in via sperimentale ai soggetti appartenenti a nuclei familiari con un reddito ISEE non superiore a 20.000 euro annui, non titolari di un contratto di connessione internet e di un contratto di telefonia mobile, che si dotino del sistema pubblico di identità digitale (SPID), per il tramite di Poste Italiane o di altri identity provider abilitati, è concesso in comodato gratuito per un anno un telefono mobile dotato di connettività. Il telefono mobile è dotato dell’applicazione «io» e di abbonamento che consenta la consultazione on-line di due organi di stampa.

  2. Il beneficio di cui al comma 1 è concesso ad un solo soggetto per nucleo familiare e nel limite complessivo di spesa massima di 400 milioni di euro per l’anno 2021. A tal fine nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze è istituito un apposito fondo con una dotazione di 400 milioni di euro per l’anno 2021, da trasferire successivamente al bilancio della Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento per la trasformazione digitale.

  3. Il Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione con proprio decreto, adottato di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, definisce le modalità di accesso al beneficio di cui al comma 1.

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti