Home News Lo smartphone in Italia non conosce Covid: OPPO è il brand più in crescita
oppo reno4 se

Lo smartphone in Italia non conosce Covid: OPPO è il brand più in crescita

di Margherita Sanna

Tempo di pandemia per tutti, tranne che per gli smartphone che nel 2020 hanno registrato + 60% nelle intenzioni d’acquisto online italiane. È quanto emerge dal report di Idealo, la società di comparazione prezzi tedesca che ha pubblicato le sue rilevazioni del primo anno di pandemia appena trascorso.

Apple si conferma primo produttore del mondo per intenzioni di ricerca degli italiani (+103,5%), a cui seguono Samsung (+50%) e Xiaomi (+58,6%). Fra i produttori italiani troviamo al primo posto OPPO con +200% di ricerche. E’ quindi proprio OPPO il brand più in crescita nell’immaginario collettivo ed ha superato tutti gli altri produttori in termini di aumento delle intenzioni di ricerca.

I prezzi hanno visto un’impennata a dicembre, in corrispondenza del Natale, e il maggior ribasso a Febbraio. Il report di Idealo ha suddiviso l’interesse di vendita anche su base regionale: a vincere è la Calabria seguita dal Lazio, mentre al Sud si registra la maggior crescita di interesse rispetto all’anno passato, complice anche la pandemia che ha costretto tanti lavoratori a casa.

Quali smartphone ricercano gli italiani?

I modelli di cellulare più desiderati sono ovviamente di recente generazione per ogni marca. Eccoli:

  • Apple: iPhone 11 Pro
  • Xiaomi: Redmi Note 9 Pro
  • Samsung: Galaxy A71
  • Huawei: P40 Lite
  • Oppo: Reno 2.

I più cercati sono stati invece iPhone 11, iPhone 11 Pro, Redmi Note 9 Pro, Redmi Note 8 Pro e Samsung Galaxy A71. A dicembre Idealo ha registrato i tre prodotti tecnologici maggiormente ricercati dagli italiani. Sono stati:

  • Apple iPhone 11
  • Sony PlayStation 5
  • Apple iPhone 12

Insomma, parafrasando la celebre pubblicità, anche in pandemia, vale: “Toglietemi tutto, ma non il mio smartphone”.

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti