Home News OPPO vuole democratizzare il 5G in Europa: ecco la strategia per il 2021
oppo tutti gli smartphone 5g

OPPO vuole democratizzare il 5G in Europa: ecco la strategia per il 2021

di Michele Ingelido

Denis Morel, Amministratore Delegato di OPPO Francia, ha rilasciato un’intervista in cui traspaiono chiaramente le intenzioni del brand in tema 5G. La casa produttrice è determinata a democratizzare il 5G in Europa, ossia a renderlo a portata di tutti arrivando alle masse con prezzi convenienti. Per fare ciò c’è una sola strada: rilasciare smartphone 5G economici, come del resto l’azienda ha già iniziato a fare nel 2020.

Su 16 milioni di smartphone spediti in Francia nel 2020, OPPO ha svelato che 1,2 milioni di unità erano dispositivi 5G. Finora l’azienda ha lanciato in Europa diversi dispositivi 5G dai prezzi vantaggiosi: parliamo nello specifico di Find X2 Neo, Find X2 Lite, tutta la serie Reno4 e l’ancor più economico A73. L’AD ha dichiarato che per differenziarsi in Europa è necessaria innovazione ed era proprio questa la scommessa dell’azienda.

denis morel amministratore delegato OPPO Francia
Denis Morel, Amministratore Delegato di OPPO Francia

L’obiettivo era raggiungere i vertici del mercato attraverso l’innovazione e investendo in ricerca e sviluppo: i risultati sono stati ottimi, dato che adesso OPPO è il quinto produttore di smartphone in Francia e il quarto nel mondo, oltre ad aver depositato 49.000 domande di brevetto nel 2020 su 5G, fotografia, ricarica rapida e AI. Nel mercato francese l’azienda ha registrato una crescita del 400% risultando presente nel 90% dei punti vendita del settore.

La strategia del 2021 consisterà nel promuovere l’innovazione ma anche nel puntare sul 5G per la fascia economica, sebbene senza dimenticare il lato premium che ha avviato il successo della casa produttrice in Europa dopo il lancio di top di gamma innovativi come il Find X. Stando alle ultime ricerche di mercato (fonte: GFK) il 51% dei clienti prevede di acquistare uno smartphone con supporto alle reti di quinta generazione, ecco perchè si tratta di una decisione alquanto condivisibile.

Inoltre il produttore continuerà a sviluppare la sua popolarità sfruttando le collaborazioni con altre aziende, tra cui ci sono già state Roland Garros, League of Legends e Wimbledon. Riveste un ruolo importante anche l’ecosistema di prodotti AIoT come i tanti indossabili già lanciati in Europa dal colosso cinese. Riepilogando, ecco i 5 capisaldi su cui, da quanto emerge dall’intervista, si baseranno i piani di OPPO in Europa per il 2021:

  • Democratizzazione del 5G
  • Prodotti premium
  • Sviluppo dell’ecosistema
  • Partnership strategiche
  • Innovazione

Sull’eventualità di un ban come accaduto con Huawei e recentemente anche con Xiaomi l’AD ha deciso di non esprimersi, invitando tutti a non allarmarsi in quanto non c’è alcun segno dell’arrivo di una situazione simile. Infine, sulla crisi sanitaria causata dal Covid-19 l’azienda non nega di essere stata costretta a rallentare la sua ascesa (con un impatto negativo sulla produzione e sulla distribuzione, specialmente da Marzo a Maggio), ma le vendite sono rimaste piuttosto buone, il mercato ha saputo riprendersi bene, la crescita di OPPO è accelerata e c’è un sentimento ottimista anche per quest’anno.

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti