Home News Recensione Realme GT Neo3: lo smartphone da corsa per chi non aspetta
realme gt neo 3

Recensione Realme GT Neo3: lo smartphone da corsa per chi non aspetta

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Realme si ripresenta in Italia con un altro “smartphone da corsa”: Realme GT Neo3 punta tutto sulla velocità, non solo per quanto riguarda le prestazioni ma anche nella ricarica grazie alla tecnologia di ricarica più rapida al mondo. Il suo design che riprende l’estetica delle sport car dice molto sulle sue caratteristiche e il nuovo smartphone si propone come flagship killer per eccellenza ad un prezzo davvero aggressivo. In questa recensione di Realme GT Neo3 scoprirete tutte le sue potenzialità e capirete se è all’altezza delle vostre aspettative da gamer o intenditori.

Realme GT Neo3: la recensione completa

Design e materiali

realme gt neo 3

Ad eccezione della colorazione nera che ne è sprovvista, Realme GT Neo3 si presenta con una doppia striscia sulla scocca posteriore che come già accennato riprende il design delle sport car. Ciò lo caratterizza per via della grande originalità e dinamicità, soluzione che abbiamo visto anche su altri smartphone della serie GT.

Nella variante che abbiamo provato la scocca è realizzata in vetro satinato (il frame è invece in plastica) con un bellissimo blu opaco che emette un riflesso elegantissimo quando la luce vi si staglia sopra. Il design frontale è caratterizzato da bordi sottilissimi attorno al display piatto, con la cornice inferiore che è addirittura più sottile di quella superiore e quindi non va a creare il classico “mento” tanto odiato dagli amanti dei dispositivi premium.

Per via del display molto ampio le dimensioni complessive dello smartphone non sono contenute, tuttavia proprio grazie ai suddetti bordi sottili è più compatto di quanto possa sembrare. Nonostante la batteria sia molto capiente non ha un peso eccessivo e neanche lo spessore è alto. Il foro per la fotocamera è piazzato centralmente, a differenza degli altri dispositivi del brand.

Molto bella la disposizione dei sensori del modulo fotografico posteriore, posizionati con una struttura piramidale e intermezzati da un doppio flash LED. Il device ha il tasti di accensione posizionato a destra e il bilanciere del volume a sinistra. Inferiormente monta una porta USB-C, uno speaker e il carrello per la SIM assieme ad un microfono, mentre un altro microfono è presente sulla parte superiore.

La confezione contiene oltre allo smartphone anche un caricatore da 150W con relativo cavo USB-C, una cover protettiva e una pellicola protettiva già pre-applicata sul display.

Display

realme gt neo 3

Lo schermo di Realme GT Neo3 è semplicemente stupendo. Si tratta di un pannello AMOLED da 6,7 pollici con un miliardo di colori, un refresh rate a 120 Hz e la certificazione HDR10+, all’interno del quale è integrato un lettore di impronte digitali in grado di sbloccare lo smartphone molto rapidamente e di non sbagliare un colpo.

Questo schermo è decisamente un ottimo pannello e non è affatto facile percepire la differenza rispetto ai dispositivi più costosi sul mercato. E’ più o meno all’altezza dello schermo di OPPO Find X5 grazie a una grande brillantezza e fedeltà dei colori e ad un ottimo contrasto. La luminosità non è tra le più alte ma è alta abbastanza da essere visibile all’aria aperta di giorno e sotto il sole. Lo schermo è protetto da Gorilla Glass 5 e sorprendono come già accennato le cornici sottilissime che non fanno rimpiangere un iPhone.

Spendiamo parole positive anche per l’audio, potente a sufficienza per chiunque, ovviamente stereo e con supporto Dolby Atmos, il quale offre la possibilità di ascoltare frequenze molto ben definite e bassi risonanti. Purtroppo niente jack audio, quindi dovrete scordarvi di usare le cuffie da 3,5 mm a meno che non abbiate un adattatore.

Hardware

Il primo smartphone ad arrivare in Italia con il processore Dimensity 8100 è proprio Realme GT Neo3 e il Dimensity 8100 è uno dei 3 processori più potenti di MediaTek per il 2022. Le sue performance sono comparabili a quelle di Snapdragon 888 e su questo dispositivo il chipset è abbinato ad una memoria RAM LPDDR5 a partire da 8 GB ed una memoria interna UFS 3.1 da 256 GB.

Quasi impossibile notare dei limiti prestazionali di questo dispositivo, a meno che non ci si sposta negli scenari di utilizzo in cui servono più risorse, come ad esempio i giochi 3D più avanzati in assoluto. Il Dimensity 8100 si comporta bene sia a livello di prestazioni della CPU e della GPU che a livello di gestione delle temperature, anche se con attività pesanti e sotto l’aria afosa dell’estate si nota un po’ di surriscaldamento.

Tutto sommato però, sebbene non abbia il processore più potente in assoluto della sua generazione, si comporta sempre ottimamente anche nelle lunghe sessioni di utilizzo. Il merito non è solo dell’hardware avanzatissimo ma anche dell’ottimizzazione software di Realme UI 3.0. Inoltre a bordo abbiamo un ampio sistema di raffreddamento con una tecnologia pionieristica in grado di gestire le temperature il doppio meglio rispetto al predecessore GT Neo2, stando alle informazioni ufficiali.

Ciliegina sulla torta è un chip dedicato alla gestione del frame rate che nel gaming consente di ridurre il carico sulla GPU migliorando ulteriormente le performance e la fluidità.

Software

A proposito di Realme UI 3.0 basata su Android 12 che potete trovare preinstallata su questo smartphone, è diventata praticamente l’interfaccia utente delle meraviglie, specialmente con gli ultimi aggiornamenti. La personalizzazione riprende tutte le funzionalità di ColorOS 12 che ha portato una ventata d’aria fresca sugli smartphone attraverso una maggiore coerenza tra tutte le schermate, tanta bellezza e funzioni innovative.

Tra queste citiamo le finestre mobili che si sono arricchite con un oceano di opzioni nuove per migliorare il multi-tasking, un miglioramento sostanziale della qualità delle animazioni e una nuova barra laterale intelligente. Sono davvero considerevoli i miglioramenti dal punto di vista delle prestazioni, ma soprattutto per quanto riguarda i consumi che si sono ridotti drasticamente allungando la durata della batteria grazie ad una migliore gestione delle risorse.

Realme GT Neo 3 riceverà aggiornamenti a 3 nuove versioni di Android e in aggiunta 4 anni di patch di sicurezza. Molto apprezzabile il motorino della vibrazione su asse X, che restituisce un feedback netto e deciso, non zanzaroso come i medi gamma. La connettività è ottima sia sfruttando il Wi-Fi 6 integrato che il 5G, ma non sono supportate le frequenze mmWave sopra i 6 GHz che comunque essendo le più avanzate sono ancora poco diffuse.

Grazie a delle antenne posizionate in modo ottimizzato la connettività wireless, il Bluetooth (alla versione 5.3!) e l’NFC risultano sempre molto stabili e potenti. Buona anche la ricezione del segnale, con lo slot dual SIM che riesce a captare più che decentemente anche in zone con scarsa copertura. Tutti i sensori funzionano bene, inclusi quello di prossimità e di luminosità.

Fotocamera

Uno dei più importanti punti di forza di Realme GT Neo 3 è sicuramente il fatto che, nonostante si tratti di uno smartphone che strizza l’occhio al prezzo, ha comunque un comparto fotografico notevole. Solitamente per rendere economico uno smartphone si risparmia proprio sulla fotocamera, ma questo dispositivo riesce a raggiungere alti livelli anche sotto questo punto di vista, almeno per chi vuole scattare foto normali o in notturna.

Il suo sensore principale è un Sony IMX766 da 50 Megapixel con OIS, in pratica lo stesso di OPPO Find X5 Pro ed altri top camera phone. Con questo sensore e gli avanzati algoritmi di Realme UI 3.0 lo smartphone riesce a scattare spesso foto strabilianti, caratterizzate da un altissimo livello di definizione.

La resa è molto soddisfacente anche di notte, quando la luce viene a mancare ma questo device riesce comunque a minimizzare il rumore digitale e a restituire una qualità complessiva notevole. Nota dolente i sensori secondari: quello grandangolare da 8 Megapixel è praticamente lo stesso che si trova su tanti dispositivi di fascia media e medio-bassa, quindi non è particolarmente indicato per scatti in condizioni avverse. Abbastanza inutile la lente macro da 2 Megapixel.

Più che sufficiente la selfie camera da 16 Megapixel, ma nulla di sensazionale; sufficienti i video. Questo smartphone è quindi ottimo dal punto di vista fotografico se desiderate scattare foto normali, mentre non ha molta versatilità se cercate caratteristiche particolari come grandangolo e zoom.

N.B: le foto nella galleria sopra sono compresse per questioni di spazio e peso della pagina. Potete visualizzare le immagini a piena risoluzione in questa galleria esterna.

Batteria

Realme GT Neo3 è stato commercializzato in due varianti caratterizzate non solo da una configurazione di memoria differente, ma anche da una diversa capacità della batteria e da una diversa potenza di ricarica. La versione 8/256 GB ha una batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 80W, mentre quella da 12/256 GB ha una batteria da 4500 mAh con ricarica rapida a 150W, con quest’ultima che è attualmente la tecnologia di ricarica più veloce in assoluto a livello commerciale.

La ricarica a 150W è in grado di portare la batteria da 4500 mAh da 0 a 50% in soli 5 minuti, mentre per arrivare al 100% impiega un quarto d’ora in tutto. Letteralmente pazzesco. Sono invece necessari 32 minuti per ricaricare la batteria da 5000 mAh della variante con ricarica rapida a 80W.

La scelta da fare è tra una maggiore autonomia ed una maggiore velocità di ricarica, e qui molto dipende dalle vostre abitudini: se di solito siete indoor e avete spesso possibilità di ricaricare allora la variante 150W ha molto più senso, mentre se vi trovate spesso fuori oppure volete ricaricare meno frequentemente possibile allora meglio optare per la variante 80W.

Il modello da noi testato è quello con ricarica rapida a 150W, che effettua una ricarica con 38 strati di sicurezza e un chip dedicato che si occupano di minimizzare qualsiasi rischio e preservare la longevità della batteria. Ciò è attestato anche dalla certificazione TUV Rheinland e dal fatto che Realme garantisce oltre 1600 cicli di ricarica con una capacità della batteria che non si eroderà al di sotto dell’80% (il doppio rispetto agli standard del settore).

Se vi stavate preoccupando per l’autonomia della versione 150W, ecco il risultato del nostro test: con un utilizzo misto e abbastanza intensivo lo smartphone ci è durato circa 6 ore e mezza di schermo acceso. La giornata di utilizzo misto si riesce a concludere con ancora un 20% o più di carica residua. Quindi anche se scegliete la versione 150W avrete un’autonomia molto più che sufficiente.

Realme GT Neo3: scheda tecnica

  • Dimensioni e peso: 163.3 x 75.6 x 8.2 mm e 188 grammi
  • Colorazioni: Plain Black, Silverstone White e Le Mans Blue
  • Display: 6,7″ AMOLED Full HD+ (1080 x 2412p) 120 Hz, HDR10+
  • Processore: MediaTek Dimensity 8100, 5 nm, octa-core 2,85 GHz
  • Memorie: 12 GB RAM LPDDR5 + 256 GB
  • Software: Android 12 + Realme UI 3.0
  • Connettività: 5G, WiFi 6, Bluetooth 5.3, GPS, dual SIM, USB-C, OTG
  • Audio: stereo
  • Fotocamera posteriore: tripla da 50 + 2 + 2 MP (principale f/1.9 + grandangolo f/2.3 + profondità f/2.4), OIS
  • Fotocamera anteriore: 16 Megapixel f/2.5
  • Batteria: 4500 mAh con ricarica rapida a 150W

Prezzo

Realme GT Neo 3 150W in configurazione 12/256 GB ha un prezzo di listino di 699 euro, mentre la versione 80W da 8/256 GB costa 599 euro, con disponibilità dal 14 giugno 2022. In occasione del lancio sono stati messi a disposizione ai prezzi di 649 e 549 euro rispettivamente. I prezzi di listino sopra citati sono da considerare un po’ troppo alti, se ci trovassimo negli scorsi anni.

Tuttavia con l’inflazione verificatasi quest’anno si tratta tutt’altro che di prezzi inaspettati e non è più possibile definirli eccessivi. Con gli sconti disponibili per il lancio si inizia a ragionare e per via della dotazione praticamente esule da lacune importanti di questo smartphone possiamo definirlo indubbiamente un buon acquisto.

Realme GT Neo3: Conclusione

Parlando dello smartphone in sè e tralasciando il prezzo, è un dispositivo davvero notevole. Non ha praticamente nessun punto debole e forse è fin troppo avanzato anche per gli utenti esigenti. Con la killer feature della ricarica rapida, le sue altissime prestazioni, un display invidiabile, un design stiloso e perfino un ottimo comparto fotografico, è praticamente impossibile restare delusi, o meglio, non restare sorpresi da Realme GT Neo 3.

Essendo uscito da maggior tempo, al momento potreste trovare prezzi migliori per Realme GT 2, altro dispositivo molto valido ed anche molto simile a Realme GT Neo3 (di cambiamenti importanti troviamo il design, il processore che però resta allo stesso livello e la ricarica meno veloce). Sta a voi valutare il prezzo migliore. In linea di massima stiamo parlando di dispositivi pienamente nella fascia alta estremamente veloci, completi, ma allo stesso tempo dalla buona convenienza.

Realme GT Neo3
  • 8/10
    Design - 8/10
  • 9/10
    Display - 9/10
  • 9/10
    Hardware - 9/10
  • 9.5/10
    Software - 9.5/10
  • 8.5/10
    Fotocamera - 8.5/10
  • 8.5/10
    Batteria - 8.5/10
  • 8.5/10
    Prezzo - 8.5/10
8.7/10

Realme GT Neo3

Impossibile trovare un difetto a Realme GT Neo3. E’ uno smartphone che può deliziarvi con prestazioni da vero high-end, offrirvi la ricarica più veloce al mondo e perfino un’ottima qualità fotografica, senza parlare del display dall’alta qualità dell’immagine. Il tutto con uno stile estetico inconfondibile e ad un prezzo da flagship killer irresistibile. Sicuramente una delle perle del 2022.


 ✓ PRO
 
  • Ottime performance di fascia alta
  • Eccelsa fotocamera principale
  • Ricarica rapida più veloce al mondo
  • Design originale e stiloso
  • Display convincente
  • Buon audio e vibrazione
  • Prezzo concorrenziale

 

 ✕ CONTRO
 
  • Fotocamere secondarie da midrange

📷 Segui _oppobello_: la nostra nuova pagina Instagram!


👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


🛒 Vuoi acquistare i prodotti OPPO ai prezzi migliori? Scoprili nella sezione Shop 🛍️

Potrebbe anche interessarti