Home News Recensione Realme UI 3.0: tutto ciò che gli utenti volevano
realme ui 3.0

Recensione Realme UI 3.0: tutto ciò che gli utenti volevano

di Michele Ingelido

La personalizzazione di Android targata Realme è giunta alla sua terza iterazione in concomitanza con il rilascio di Android 12, versione del sistema operativo su cui è basata. Sebbene Realme sia un brand giovane non è affatto partito da zero: il suo software è basato sulla ColorOS di OPPO e quindi è già rodato e completo. Sempre ancorata alla ColorOS di OPPO ma con un team di sviluppo che comunque si occupa di personalizzarla, la Realme UI 3.0 è un’interfaccia utente che apporta novità e migliorie davvero sensate; non è un mero aggiornamento rilasciato per tenersi al passo coi tempi o per rinfrescare la parte visiva.

Si nota sia a primo impatto che analizzando il software in maniera più approfondita come l’attuale sesto produttore di smartphone sul mercato globale abbia ascoltato e seguito meticolosamente i feedback degli utenti per migliorare il software dei suoi smartphone. In questa recensione di Realme UI 3.0 che abbiamo testato a fondo su Realme GT 5G vi spieghiamo cosa cambia rispetto alla precedente versione, tutte le novità di spessore e vi forniamo le nostre opinioni sulla nuova interfaccia utente.

Indice – Recensione Realme UI 3.0

I cambiamenti nell’interfaccia grafica

Appena installato l’aggiornamento i cambiamenti visivi sono lampanti: si nota subito che la grafica è diversa e allo stesso tempo ci si sente maggiormente a proprio agio nell’interazione con lo smartphone. O almeno questo è ciò che ho provato al primo utilizzo e sono pronto a giustificare la mia opinione adducendo le giuste argomentazioni.

Utilizzando la Realme UI 2.0 basata su Android 11 per quasi 6 mesi avevo ben chiaro quali fossero le sue criticità a livello visivo. Quando ho installato la nuova versione, sono rimasto sorpreso nel notare che alcuni dettagli che mi facevano storcere il naso sono stati limati come se il team di sviluppo mi avesse letto nel pensiero. Ma per farvi comprendere meglio passiamo a qualche esempio.

Più visibilità

I font sono stati modificati, i testi ingranditi in molte situazioni per renderli più leggibili. La percentuale della carica residua per la batteria, ad esempio, nella nuova versione è più grande e ben più visibile, mentre nella vecchia era agli occhi di molti troppo piccola.

notifiche realme ui 3.0

Nella galleria adesso è possibile scegliere se mettere le foto più recenti in cima alla lista oppure in fondo, mentre le notifiche sono state rese molto più leggibili e distinguibili l’una dall’altra grazie a un testo più grande e un layout con un maggiore respiro che separa le varie applicazioni, rendendo il tutto di più immediata comprensione e interazione.

impostazioni realme ui 3.0

Il concetto di maggiore visibilità che caratterizza il pannello notifiche è stato applicato un po’ a tutta l’interfaccia utente, incluso il menu delle impostazioni che ora è in larga parte ridisegnato e in tante delle schermate principali di sistema. Rinnovamenti estetici sono presenti anche per l’app fotocamera e anche in questo caso migliora la visibilità, oltre all’accessibilità dei vari comandi. Si aggiunge addirittura un’opzione di personalizzazione che permette di modificare le posizioni delle varie funzioni nell’interfaccia della fotocamera.

interfaccia fotocamera realme ui 3.0

Bellezza, intuitività e inclusione

Realme UI 3.0 è decisamente più bella da vedere, più intuitiva da utilizzare e più inclusiva, omogenea in ogni sua parte. Quando dopo lo scorrimento di una pagina o di una schermata si arriva alla fine è stato aggiunto un appagante effetto di “stretch” degli elementi che consente di capire meglio che ci si trova alla fine e che non è lo smartphone ad essersi bloccato, ma semplicemente non si può scorrere oltre.

La funzionalità di illuminazione dei bordi alla ricezione delle notifiche è stata esteticamente modificata: ora ad illuminarsi sono solo i bordi laterali (non più la parte inferiore) e, sebbene ad alcuni potrebbe non piacere, è decisamente più bella. Cambia anche il menu a cui si accede tenendo premuto il tasto di accensione: ora oltre alle opzioni per accensione, spegnimento e riavvio troviamo anche le carte da selezionare per pagare tramite Google Pay, un tasto per le emergenze e la possibilità di aggiungere controlli per la smart home.

menu spegnimento realme ui 3.0

I cambiamenti grafici sono stati chiaramente progettati tenendo in considerazione gli utenti internazionali: Realme UI 3.0 è decisamente molto più occidentalizzata rispetto alla precedente iterazione. Il testo è stato raffinato, adesso le traduzioni sono molto più precise. C’è molta meno ripetizione di informazioni, una maggiore facilità di accesso e un layout che resta tutto sommato omogeneo al variare delle schermate.

Importantissimi sono i miglioramenti alle animazioni: adesso sono molto più in linea con i tocchi e le gesture dell’utente, ad esempio quando si toccano le icone esse appaiono premute come se fossero dei bottoni. Sebbene non sia stato implementato il linguaggio Material You della versione stock di Android 12 c’è comunque qualcosa di simile: è possibile adattare i colori dell’interfaccia utente a quelli dello sfondo.

realme ui 3.0 foto informazioni dispositivo

Le icone delle app preinstallate diventano 3D e insieme agli altri elementi, sia per via del loro layout che per le animazioni, diventano più simili a degli oggetti in un mondo fisico. Non a caso l’azienda ha definito l’estetica della nuova interazione “Fluid Space Design” affermando che è più realistica, fluida e immersiva.

Il layout delle pagine è stato riprogettato per minimizzare il rumore visivo e la gerarchia è diventata più intuitiva grazie a una maggiore valorizzazione degli spazi vuoti. Per le applicazioni c’è ora una gamma di colori più ampia. Ridisegnata anche la schermata Informazioni sul dispositivo. Per maggiori informazioni sulle novità grafiche vi rimandiamo al paragrafo sulle personalizzazioni.

informazioni dispositivo realme ui 3.0

Le nuove funzionalità

Su Realme UI 3.0 troverete tante nuove funzionalità, aggiornamenti importanti che renderanno migliori le funzionalità già esistenti e maggiori possibilità di personalizzazione, ma anche più opzioni per aumentare la sicurezza sui dispositivi. C’è davvero tantissimo da dire ed è per questo che abbiamo deciso di dividere la sezione sulle funzionalità in più parti.

Personalizzazione

personalizzazioni realme ui 3.0

Visto che abbiamo appena parlato di novità grafiche, iniziamo dalle funzionalità relative alla personalizzazione di schermate e interfaccia utente.

  • AOD: direttamente da OxygenOS arriva la funzione Canvas per mettere all’interno della modalità Always On Display lo schizzo del proprio ritratto.
  • Nuovi sfondi: arrivano nuovi wallpaper ed anche nuovi sfondi animati per la schermata Home.
  • Widget: cambia il design dei widget, alcuni dei quali adesso sono simili a quelli di iOS e mostrano più informazioni in anteprima senza aprire le app.

Barra laterale intelligente 2.0

smart sidebar 2.0 realme ui

La Smart Sidebar arriva alla seconda versione che introduce due nuove funzioni: l’accesso rapido alla traduzione di ciò che appare sul display e lo streaming video da app come YouTube in background che nel caso di YouTube si può effettuare senza sottoscrivere un abbonamento alla versione Premium.

Finestre flessibili

finestre mobili realme ui 3.0

Avete presente le finestre mobili? Sono quella funzionalità che permette di ridurre le applicazioni in piccole finestre fluttuanti sul display, in modo tale da poterle continuare a usare mentre si effettuano altre attività. Su Realme UI 3.0 le finestre mobili si possono ridimensionare a piacimento: basta trascinare gli angoli in basso per farlo.

Inoltre adesso attivare le finestre mobili è diventato molto più facile: basta trascinare l’applicazione dal basso verso l’alto dello schermo per ridurla a una finestra, oppure toccare l’icona dell’applicazione dalla Smart Sidebar. Trascinando le finestre mobili a sinistra o a destra dello schermo è possibile nasconderle, mentre se vi trovate in un gioco potrete nasconderle semplicemente toccando al di fuori di esse. Dalle finestre mobili si possono anche condividere file verso altre applicazioni tramite un semplice trascinamento.

Animazioni

Il Quantum Animation Engine 3.0 migliora le animazioni servendosi di 3 elementi: la resistenza 3D con un’animazione di scrolling che si adatta alla velocità del dito (più veloce si passa il dito, più lungo è lo scroll), l’inerzia con gli oggetti a schermo che sono dotati di una propria fisica (ad esempio se si trascina una finestra fluttuante continuerà a muoversi in base alla potenza del trascinamento anche dopo averla rilasciata) e il feedback con l’interfaccia che reagisce ad ogni nostra azione, anche se non valida.

Gestione batteria

gestione batteria realme ui 3.0

Come già accennato la schermata della gestione della batteria nelle impostazioni si è rinnovata, ma il design non è la sua unica novità. Adesso è disponibile in questa schermata anche un grafico molto preciso che vi spiega come è stata usata la batteria nel periodo recente, con possibilità di vedere le attività effettuate ora per ora.

Gestione telefono

gestione telefono realme ui 3.0

L’app Gestione telefono è stata riprogettata e ora è fruibile molto più facilmente. Fornisce inoltre dei suggerimenti personalizzati per migliorare le prestazioni del dispositivo ed anche delle nuove funzionalità interessanti che prima erano accessibili solo dalle impostazioni.

Dark Mode

Oltre ad essere impostabile su 3 diversi livelli, la Dark Mode introduce il contrasto adattivo che regola il contrasto di sfondo, icone delle applicazioni e altri elementi per meglio adattarle alla modalità scura.

Le novità di Android 12

Sebbene si tratti di una personalizzazione, Realme UI 3.0 introduce anche le novità della versione stock di Android 12. Tra queste troviamo quelle relative alla privacy (dashboard, localizzazione approssimativa, bolle per le chat, widget per le chat, indicatori per fotocamera e microfono eccetera). Manca il Material You, ma si ottiene qualcosa di simile con la funzionalità che adatta i colori dell’interfaccia allo sfondo.

Sicurezza

impostazioni privacy realme ui 3.0

Le novità per la sicurezza sono tantissime. Nelle impostazioni è sbarcata come già accennato una nuova dashboard dedicata alla privacy che include la funzionalità di geolocalizzazione approssimativa, e ci sono anche gli indicatori che segnalano quando le app stanno usando fotocamera e microfono.

E’ stata introdotta la registrazione del comportamento delle app e c’è anche una schermata che visualizza informazioni su come vengono usate le autorizzazioni. Un sistema di protezione dati si occupa di eliminare informazioni private da foto e video condivisi e ci sono anche funzioni relative alla sicurezza dei pagamenti e l’opzione per inserire file e app in un’area privata.

Prestazioni e consumi

Realme UI 3.0 migliora le prestazioni in lettura e scrittura dei dati del 30%, velocizza l’avvio delle applicazioni del 13% e aumenta l’autonomia della batteria del 12%. Questi sono i dati ufficiali, ma abbiamo trovato riscontro anche nel testare la nuova interfaccia.

Difficile notare gli aumenti di prestazioni su uno smartphone top di gamma come il Realme GT, ma è stato palese l’aumento dell’autonomia. Abbiamo inoltre notato che lo smartphone si adatta più efficacemente alle abitudini dell’utente.

Le affinità con ColorOS 12

La Realme UI 3.0 è estremamente affine a ColorOS 12 perchè è basata proprio su quest’ultima. Sebbene ci siano degli elementi che la distinguano dalla personalizzazione di OPPO, è ancora difficile non chiamarla semplicemente una ColorOS rinominata.

Ma questo a differenza di ciò che potrebbe sembrare è un bene, perchè gli smartphone Realme grazie a questa interfaccia sono davvero completi e non hanno nulla da invidiare alla concorrenza. Per il 2022 OPPO ha promesso un sistema operativo unificato insieme ad OnePlus che potrebbe essere nient’altro che ColorOS 13: che abbia intenzione di portarlo anche sui dispositivi Realme?

Realme UI 3.0 – Conclusione

In fin dei conti non possiamo fare altro che congratularci per l’avanzamento a livello software fornito dalla Realme UI 3.0 rispetto alla precedente versione. Altre novità come le Omoji e PC Connect arriveranno a breve, ma già allo stadio attuale la Realme UI 3.0 è un’interfaccia utente piena di risorse, tra le migliori in assoluto nel mondo Android. Precisiamo che non abbiamo riportato in questa recensione ogni singolo cambiamento per non inondarla di dettagli potenzialmente superflui: potreste trovare altre modifiche e novità rispetto alla precedente versione utilizzando il vostro smartphone dopo aver installato l’aggiornamento.

Tornando ai bilanci, è incredibile quanto sia riuscita a migliorare questa personalizzazione da un anno all’altro e, sebbene ci siano alcuni altri dettagli da limare per renderla perfetta, è praticamente impossibile ritenersi insoddisfatti. Non è una mera imitazione di iOS come altre personalizzazioni ma un’interfaccia a sè stante, originale, versatile e occidentalizzata.

Promossa a pieni voti, questa nuova versione ci fa sperare in una possibile ulteriore evoluzione che con l’arrivo dell’atteso sistema operativo unificato potrebbe portare OPPO, Realme e OnePlus a offrire nel prossimo futuro il miglior comparto software che ci si possa immaginare sui dispositivi mobili.

Realme UI 3.0
  • 10/10
    Voto per i miglioramenti - 10/10
  • 9/10
    Voto complessivo - 9/10
9.5/10

Verdetto finale

Realme UI 3.0 è un’interfaccia ormai matura, con un numero abbondante di opzioni di personalizzazione e un ammontare di funzionalità che può soddisfare qualsiasi tipo di utenza. A sorprendere maggiormente è il progresso da una versione all’altra e come accennato di questo passo Realme può arrivare a rasentare la perfezione.

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


🛒 Vuoi acquistare i prodotti OPPO ai prezzi migliori? Scoprili nella sezione Shop 🛍️

Potrebbe anche interessarti