Home News Recensione Realme 7: il BEST-BUY senza lacune sotto i 200€
realme 7

Recensione Realme 7: il BEST-BUY senza lacune sotto i 200€

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Realme è un brand che si sta facendo strada tra i migliori grazie a degli smartphone caratterizzati da una convenienza spesso di un livello stratosferico. C’è chi la definisce la nuova Xiaomi sulla fascia economica, chi la nuova OnePlus sulla fascia alta. Uno dei suoi ultimi modelli low cost è Realme 7, che abbiamo avuto modo di provare a fondo e che ci ha fatto scoprire che nel 2021 anche a meno di 200 euro esistono smartphone completi e senza mancanze importanti.

Se state cercando di risparmiare il più possibile e desiderate acquistare un cellulare senza pretese ma all’altezza di ogni utente, vi consigliamo molto vivamente di proseguire nella lettura della recensione di Realme 7 perchè potreste aver trovato il telefono ideale.

Realme 7: specifiche tecniche

  • Dimensioni e peso: 162,3 x 75,4 x 9,4 mm / 196,5 grammi
  • Display: 6,5″ IPS LCD Full HD+ (1080 x 2400p) 90 Hz
  • Processore: MediaTek Helio G95, octa-core 2,05 GHz
  • Memorie: 4/64 GB, 6/64 GB e 8/128 GB + slot micro SD
  • Software: Android 10 + Realme UI
  • Connettività: 4G, Dual SIM, WiFi ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB-C 2.0
  • Fotocamera posteriore: quadrupla da 48 + 8 + 2 + 2 MP (principale f/1.8 + grandangolo f/2.3 119° + macro f/2.4 + profondità f/2.4)
  • Fotocamera anteriore: 16 Megapixel f/2.1
  • Batteria: 5000 mAh con ricarica rapida a 30W

Realme 7: recensione completa

Design e materiali

realme 7 retro

Realme 7 esce dalla sua confezione con una pellicola preinstallata insieme ad una cover protettiva, la manualistica, il cavo di ricarica e un caricabatterie a 30W come quello che OPPO ha incluso nella scatola di smartphone come Find X2 Neo e Find X2 Lite, identico anche nell’estetica.

Realme 7 non è uno smartphone costruito con materiali premium come il vetro e il metallo: come la stragrande maggioranza dei dispositivi economici è in classico policarbonato, tuttavia riesce ad essere incredibilmente attraente. Merito della del rivestimento opaco smerigliato presente sulla scocca posteriore, che riesce a donare un tocco di stile non indifferente.

realme 7 confezione

Realme 7 esiste in due colorazioni: Mist Blue e Mist White. Ad un retro attraente si accompagna sulla parte anteriore uno schermo punch-hole dai bordi molto sottili, con il foro per la fotocamera frontale in alto a sinistra. Sul retro c’è un modulo fotocamera di forma rettangolare che include tutti gli elementi del comparto foto, incluso il flash, senza lasciare nulla fuori.

Sul lato destro troviamo un tasto di accensione che integra un lettore di impronte digitali, mentre a sinistra c’è il bilanciere del volume. Realme 7 non è uno smartphone estremamente pesante ma nemmeno leggero. Mentre il peso è nella media, lo spessore supera la media per via della capiente batteria al suo interno.

Le dimensioni non sono eccessive: si tratta di uno smartphone da 6,5 pollici tutt’altro che compatto, ma ha delle dimensioni nella norma a cui ci si può abituare senza grosse difficoltà anche se si proviene da un device ben più compatto.

Display

realme 7 display

Il display di Realme 7 è un IPS LCD da 6,5 pollici con risoluzione Full HD+, una luminosità tipica di 480 nit (non altissima, per cui sotto la luce diretta del Sole non avrete la massima visibilità), un formato 20:9, la protezione Gorilla Glass 3 e soprattutto un refresh rate a 90 Hz che garantisce una fluidità visiva sopra la norma.

realme 7 display

Confrontandolo con un display AMOLED (quello del Find X2 Neo) abbiamo notato che non sfigura affatto. I colori sono indubbiamente meno realistici e i neri molto meno profondo, ma a livello cromatico la resa non è affatto deludente. Inoltre lo smartphone è anche dotato della certificazione Widevine L1 che permette di vedere i contenuti su piattaforme di streaming come Prime Video e Netflix in risoluzione Full HD (abbiamo provato sull’app di Netflix e l’alta definizione funziona).

Nonostante si tratti di uno smartphone low cost e di un IPS, questo schermo riesce quindi comunque a regalare le sue soddisfazioni. Lo speaker è mono, tuttavia l’audio convince molto e riesce a raggiungere un volume elevato. Bene anche in chiamata, anche se le sorprese grandi le regala quando si parla di riproduzione multimediale. Il lettore di impronte digitali posizionato lateralmente è molto affidabile e funziona praticamente sempre.

Hardware

Se consideriamo che questo smartphone si può acquistare sotto i 200 euro, il suo comparto hardware è stratosferico. E se state cercando le prestazioni, avete trovato il modello perfetto per voi. Realme 7 è equipaggiato con un processore MediaTek Helio G95, evoluzione del G90T, che gira a una frequenza di oltre 2 GHz.

Si tratta di un processore a cui purtroppo manca la connettività 5G, ma che a livello prestazionale va quasi di pari passo con lo Snapdragon 765G di Qualcomm. Riesce quindi a fornire delle prestazioni di fascia medio-alta e si dimostra particolarmente adatto anche per il gaming grazie alla sua potente GPU. Il chip, costruito a 12 nm, nella versione che abbiamo testato si abbina a 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna di tipo UFS 2.1, espandibile tramite micro SD con slot separato dal dual SIM (ci sono anche configurazioni da 4/64 GB e 6/64 GB a prezzi inferiori).

realme 7 punteggio antutu benchmark

Le differenze prestazionali rispetto ai top di gamma non sono affatto marcate quanto possa sembrare: questo smartphone è sempre scattante e riesce perfino a reggere i giochi con la grafica più avanzata, se si scende a compromessi con i settaggi. Per l’uso quotidiano è davvero un dispositivo perfetto, fluido e privo di impuntamenti attribuibili all’hardware.

La ricezione è buona, sia in chiamata che nella connessione a internet tramite operatori mobili: non aggancia il 4G+ per via dell’assenza della Carrier Aggregation, ma riesce comunque a raggiungere alte velocità di connessione in 4G.

Software

Il software a bordo di questo dispositivo è l’interfaccia utente Realme UI basata su Android 10: si tratta di una personalizzazione nata a partire dalla ColorOS di OPPO e molto simile a quest’ultima.

Mentre la stragrande maggioranza dell’interfaccia è praticamente identica a quella di OPPO, ci sono alcune funzionalità esclusive tra cui il filtro spam per le chiamate, Realme Lab per provare in anticipo le nuove funzionalità in versione non definitiva e altro ancora. Questa interfaccia ha il pregio di essersi evoluta molto velocemente e sta continuando a farlo con le successive versioni (lo smartphone si aggiornerà quest’anno a Realme UI 2.0 basata su Android 11).

Si tratta di un’interfaccia decisamente tra le migliori in assoluto nel mondo Android, molto ben ottimizzata e con un numero di funzioni consono ad uno dei brand più importanti del settore.

realme ui impostazioni

Fotocamera

Come tutti gli smartphone economici, la fotocamera è un po’ il tallone di Achille di Realme 7. Il dispositivo è equipaggiato con una quadrupla fotocamera posteriore inclusiva di un sensore principale da 48 Megapixel, uno grandangolare da 8 Megapixel e un paio di lenti a 2 Megapixel per macro e calcolo della profondità.

Per intenderci, se paragoniamo la resa fotografica con altri dispositivi dal prezzo simile otteniamo comunque dei risultati tra i migliori della categoria. I colori non sono affatto falsati e il livello di definizione catturato è alto. Tuttavia la situazione si capovolge in scarse condizioni di luce, quando la qualità fotografica diminuisce drasticamente.

La nota positiva è che la concorrenza non riesce a fare di meglio sulla stessa fascia di prezzo. Sulla parte frontale troviamo un sensore da 16 Megapixel nella media (in realtà anche più della media per la fascia), i selfie non sono nulla di stratosferico ma almeno non mancano di definizione, sempre se le condizioni di luce sono buone.

I video con la fotocamera posteriore possono essere registrati in 4K a 30 fps o in 1080p fino a 120 fps, mentre la fotocamera frontale può registrare in 1080p ad un massimo di 120 fps. Se cercate un camera phone, però, il consiglio spassionato è quello di aumentare subito il vostro budget.

N.B. gli scatti sopra sono compressi, per visualizzarli a piena risoluzione accedete a questo album.

Batteria

realme 7 durata batteria

Veniamo ora all’autonomia, ambito per il quale le aspettative sono molto alte, vista la grande capacità di 5000 mAh. Certo lo smartphone ha pur sempre un display IPS a 90 Hz e un processore a 12 nm che non consumano affatto poco, ma le aspettative vengono pienamente soddisfatte.

In 3 giorni di utilizzo sono riuscito a fare oltre 6 ore di schermo acceso con un uso misto, che vanno ad aumentare drasticamente se invece si utilizza molto lo smartphone utilizzandolo sempre nel primo giorno. La ricarica rapida a 30W (killer feature per il prezzo) riesce a portare lo smartphone da 0 a 100% in poco più di un’ora e da 0 al 50% in meno di mezz’ora.

Prezzo

Realme 7 è stato lanciato in Italia in 3 varianti di memoria con i seguenti prezzi di listino.

  • 4/64 GB: 179 euro
  • 6/64 GB: 199 euro
  • 8/128 GB: 249 euro

Tuttavia al momento lo smartphone è disponibile a prezzi molto più bassi. La configurazione di fascia più bassa costa al momento della stesura di questa recensione meno di 170 euro grazie agli street price, mentre la versione da 8/128 GB si può trovare intorno ai 200 euro. Per le caratteristiche tecniche di questo smartphone, questi prezzi sono davvero un affare.

Chi vuole acquistare un dispositivo in questa fascia di prezzo troverà pochissime alternative che garantiscono lo stesso livello di convenienza. E’ indubbiamente uno dei migliori smartphone per qualità prezzo.

Realme 7: Conclusione

Realme 7 è uno smartphone che offre un’esperienza utente equilibrata ed ottima per qualunque tipo di utente, eccetto quelli che desiderano un vero camera phone e il 5G. Ha delle prestazioni strabilianti (anche per il gaming), un buon display, un comparto audio soddisfacente, una grande autonomia ed anche un’estetica niente male. Il tutto condito da un prezzo bomba.

Non riusciamo a trovargli dei veri difetti ed è davvero un medio gamma molto affidabile: dovrebbero esserci decisamente più smartphone come Realme 7 sul mercato.

Realme 7
  • 8/10
    Design e materiali - 8/10
  • 8.5/10
    Display - 8.5/10
  • 8.5/10
    Hardware - 8.5/10
  • 8/10
    Software - 8/10
  • 7/10
    Fotocamera - 7/10
  • 9/10
    Batteria - 9/10
  • 9.5/10
    Prezzo - 9.5/10
8.4/10

Verdetto finale

I voti sono naturalmente rapportati al prezzo, ma Realme 7 è sorprendente proprio per la fascia di prezzo a cui viene venduto. Questo device entra di diritto nella top 5 dei migliori smartphone in assoluto sotto i 200 euro per via delle sue prestazioni, della sua autonomia e di una scheda tecnica che può soddisfare qualunque utente sotto quasi ogni punto di vista.


 ✓ PRO
 
  • Prestazioni stupefacenti
  • Display FHD+ a 90 Hz
  • Super batteria
  • Ricarica rapida a 30W
  • NFC e jack da 3,5 mm
  • Bel design
  • Dual SIM + microSD

 

 ✕ CONTRO
 
  • Non è 5G

👥 Iscriviti su alla community OPPO più grande in Italia 🇮🇹


📰Non vuoi più perderti notizie su OPPO? Seguici su Google News cliccando la stellina🏅

Potrebbe anche interessarti